User Generated Content e content marketing: i consigli per noi che scriviamo (e non solo)

User Generated Content e content marketing: i consigli per noi che scriviamo (e non solo)

Negli ultimi anni, l’User Generated Content (UGC) sta permettendo a moltissimi copywriter, aziende e professionisti di ogni genere di sfruttare al meglio le moderne strategie di content marketing e di ottimizzare quelle che finora sono state messe in atto. Ma di cosa parliamo esattamente?

UGC: Cos’è?

L’UGC è un qualsiasi contenuto creato dagli utenti, followers di un determinato social o semplicemente da fans di un certo brand. Tra gli esempi più semplici e di uso comune troviamo:

  • Le recensioni pubblicate online, relative a un qualsiasi servizio o oggetto venduto da un brand;
  • Le immagini o video pubblicati dagli utenti, soprattutto se a seguito di una partecipazione a un concorso indetto da un certo brand;
  • Un qualsiasi commento pubblico lasciato sotto un post nei social network;
  • Un post pubblicato da un blogger, sia tramite metodo classico che tramite sponsorizzazione dello stesso.

Tutti questi contenuti possono essere analizzati e sfruttati per:

  • Creare un piano editoriale efficace;
  • Creare un vincente piano di pubblicazione sui social;
  • Realizzare post basandosi su argomenti che effettivamente possano catturare l’attenzione del proprio target di riferimento;
  • Trovare interessanti spunti per nuovi prodotti o servizi, oppure ottimizzare quelli già esistenti.

In pratica, l’User Generated Content serve per ideare un’ottima e vincente strategia di content marketing, ma anche molto altro…

I miei suggerimenti e non solo

Puoi usare tutto questo e uscirne vincente. Tuttavia, voglio comunque darti alcuni suggerimenti per ottenere il meglio dall’uso dell’UGC. Il primo consiglio che posso darti è quello di non far sembrare la pubblicità… una pubblicità. In ogni caso, non farlo. Questo vale chiaramente per coloro che scrivono per un blog aziendale o che lo fanno per promuovere la propria attività.

Lo so, non è semplice, soprattutto se si è alle prime armi. Tuttavia, non è neanche impossibile. In primo luogo, puoi farcela scrivendo contenuti senza pensare alla vendita, ma pensando invece a comunicare, farti conoscere, condividere, trasmettere e coinvolgere.

Leggere, rileggere e far rileggere ad altri i tuoi testi potrà aiutarti a ottimizzarli in maniera da eliminare o attenuare gli eventuali “toni pubblicitari”, che inducono chi legge a pensare che stai semplicemente vendendo un prodotto… e niente di più.

In ogni eventualità, sarà utile puntare a valorizzare quello che promuovi attraverso un’esperienza personale in cui il lettore possa immedesimarsi.

Come puoi creare una strategia basata sull’User Generated Content?

Affinché si possa avere una strategia di successo attraverso l’UGC, è fondamentale definire quali siano gli obiettivi da raggiungere, proprio come si fa per le altre strategie. Senza questo primo passo, si rischia di creare un progetto disordinato e poco definito, che comporterà ben pochi risultati.

In secondo luogo, sarà opportuno individuare il social più adatto alla promozione del tuo brand e la categoria di pubblico più interessata ad esso. Anche questo è sicuramente un passo fondamentale per l’ottenimento di un risultato positivo (seguito da tanti altri!).

In questo modo, avrai anche trovato il canale ideale dal quale reperire l’User Generated Content valido per le tue analisi e per la creazione del tuo piano editoriale, del tuo piano di pubblicazione sui social e dei tuoi post in grado di catturare l’attenzione del tuo target di riferimento.

In seguito, non dovrai fare altro che partire con i nuovi contenuti e monitorare i tuoi risultati. Prestare attenzione alle statistiche, e ai risultati ottenuti durante la tua campagna di content marketing, ti aiuterà a capire meglio cosa funziona e cosa invece ha bisogno di essere modificato perché meno gradito.

Pian piano assesterai la tua strategia, raggiungerai importanti traguardi e, nel frattempo, potrai continuare a usare al meglio l’User Generated Content… per crescere e fare ancor più la differenza. Provare per credere!

Sharing is caring!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *