I migliori Plugin SEO per WordPress

I migliori Plugin SEO per WordPress

Quali sono i migliori plugin SEO per WordPress? Questa è una domanda che si pongono in molti e, anche se spesso ci fanno sentire sotto pressione con quei pallini verdi, arancioni e rossi, sono strumenti che servono e che possono fare la differenza. Le conoscenze teoriche relative alla SEO, infatti, possono a volte risultare insufficienti: ci facciamo prendere dalla scrittura, iniziamo a battere sulla tastiera e, soprattutto per alcuni argomenti, non è facile tenere d’occhio la parola chiave principale e le correlate! Ti è mai capitato?

Ci lasciamo andare alla scrittura, insomma, (ed è giusto così!) e questi plugin analizzano il testo al posto nostro…

Abbiamo scritto abbastanza?

Abbiamo usato le keywords come si deve?

Ci sono link interni? Ed esterni?

In pratica, i migliori plugin SEO per WordPress tengono conto di tutte queste cose (e non solo) e possiamo dire che ci fanno risparmiare tanto tempo. Averli a disposizione è come avere a portata di mano un alleato per l’ottimizzazione SEO che lavora silenziosamente per noi. Ma andiamo a vedere un po’ quali sono…

L’uso delle parole chiavi e non solo

Da anni, la mia scelta cade su Yoast SEO. Questo plugin si evolve costantemente, invia la sitemap aggiornata a Google e si presenta come un valido strumento per l’ottimizzazione onsite. Gli sviluppatori non sono mai in ritardo con gli aggiornamenti e l’hanno reso facile da usare per tutti. Inoltre, offre diverse funzionalità avanzate, come l’integrazione di Facebook Open Graph e di Twitter Cards. Con il semaforo non scherza, ma l’efficienza di questo plugin è a dir poco indiscutibile!

Tra i migliori plugin SEO per chi ha un blog WordPress troviamo anche WP SEO HTML Sitemap. Non è molto utilizzato, ma tuttavia è molto utile e pratico. Permette al blog di disporre di una sitemap HTML aggiornata e perfetta per accogliere i crawler dei motori di ricerca. Si integra senza problemi con il plugin Yoast SEO e insieme cooperano per rendere i nostri blog un posto migliore da un punto di vista dell’ottimizzazione, anche se è ovvio che la maggior parte del lavoro la dobbiamo fare noi.

Infatti, stare dietro alle varie strategie, cambiamenti e novità relative agli algoritmi di Google non è semplice. Per questo motivo, non dimenticarti di rimanere aggiornato/a costantemente (finché puoi!) e, quando necessario, di affidarti a una valida agenzia seo, che possa fare il lavoro duro per te. I plugin WordPress sono decisamente molto utili, ma naturalmente non fanno il lavoro di una persona… Quindi, il lato umano, le idee, le competenze, la passione e la pazienza per andare a fondo ad ogni errore dovrai mettercele tu oppure passare il testimone a degli ottimi professionisti del settore!

I plugin che tengono d’occhio i link…

Oltre a Yoast SEO e a WP SEO HTML Sitemap, risultano molto utili dei plugin come Redirection e Broken Link Checker. Il primo si occupa del reindirizzamento delle pagine ed è un alleato prezioso ogni volta che decidiamo di modificare l’URL (o dobbiamo farlo obbligatoriamente). Si tratta infatti di uno strumento che porta i link vecchi verso la nuova destinazione, aiutandoci così a non perdere per strada dei lettori. Si occupa inoltre di monitorare gli errori 404, permettendoci di trovarli e sistemarli rapidamente. Broken Link Checker è invece il controllore dei link rotti: li individua al posto nostro e li corregge. In questo modo, possiamo evitare problemi con il posizionamento che, come ben sappiamo, può essere influenzato negativamente dalla presenza di un numero elevato di link rotti.

Perciò, anche questi fanno decisamente parte dei migliori plugin SEO per WordPress. A volte, il settaggio non è semplice, ma in questo mi faccio aiutare… Dopo averci battuto un po’ la testa, mi ripeto: “C’è chi scrive e chi si occupa delle cose tecniche… non impazzire!”.  Non dico che non dobbiamo provare, ma quando arriva il momento di delegare è necessario farlo. In caso contrario, rischiamo di perdere troppe energie in cose che non portiamo a termine, togliendo il tempo dalla scrittura o da quello che in generale fa parte del nostro compito, della nostra mansione e/o delle nostre responsabilità primarie, riducendo notevolmente i nostri livelli di produttività.

I migliori Plugin SEO per WordPress che diventano dei veri e propri alleati del nostro lavoro

E infine arriviamo ad altri due plugin molto utili: Table of content Plus e SEO Smart Links. Il primo ci permette di aggiungere il classico menu nel riquadro con i vari sottotitoli, subito dopo l’intro del post, e si presenta come l’ideale per quando scriviamo dei tutorial o degli articoli davvero molto lunghi. Questo plugin migliora l’esperienza dell’utente, che può quindi andare direttamente alla parte che gli interessa o avere un’idea più chiara di cosa sta per leggere, e ottimizza la leggibilità del testo. Anche quest’ultima è molto importante da un punto di vista del bounce rate: un testo facilmente leggibile (oltre che interessante e di qualità) aumenta il tempo di permanenza sul nostro sito, fattore a cui Google dà una certa importanza.

Seo Smart Links aiuta invece ad automatizzare l’inserimento dei link interni o esterni da ancorare a delle determinate parole. In pratica, si impostano anchor e link, e il plugin fa il resto. Può servire? Dipende da te e dal tuo blog… Prova questi strumenti e poi fammi sapere cosa ne pensi. Secondo te, quali sono, i migliori plugin SEO per WordPress?



Lascia un commento o condividi una tua opinione!