Quanto dovrebbe essere lungo un articolo? Io scrivo quanto voglio!

Quanto dovrebbe essere lungo un articolo? Io scrivo quanto voglio!

Parliamo di SEO? Beh, in un certo senso sì. Il problema è che le “correnti di pensiero” non sono tutte uguali e ci troviamo spesso di fronte a diverse opinioni… a dir poco contrastanti.

C’è chi dice che un articolo debba essere lungo almeno 350 parole, chi 450, chi 500 e chi punta sulla lunghezza e sulla qualità di un minimo di 1000 parole. C’è poi chi ha paura di penalizzazioni se si scrive troppo e chi non sa come non annoiare il lettore… finendo per scrivere poco e niente.

Insomma, tu che ci hai capito? Un bel niente probabilmente. E ti credo!

Io sono anni che scrivo per me e per altri e so di certo che ognuno ha la sua idea, che saltuariamente va modificata in base agli algoritmi del nostro caro Google (io lo odio a volte, ma senza di lui non potrei fare quello che faccio ogni giorno!!).

Quello che ho imparato con l’esperienza è questo…

Le persone trovano con molta facilità e leggono con altrettanto piacere le notizie di siti di informazione… e molte volte le news non sono più lunghe di 150-200 parole. Eppure… li trovano su Google e li leggono. Alcuni siti hanno anche molto traffico ogni giorno, pur non chiamandosi TGCOM!

D’altra parte, ci sono articoli lunghissimi e ben scritti, che vengono letti e riletti ogni giorno, condivisi e ri-condivisi sui social. Alcuni sono particolarmente tecnici ed esplicativi, e perciò ben diversi dalle news, ma sono là, nei risultati della ricerca e nella mente dei lettori.

Questo ci fa capire che possono essere indicizzati e ben posizionati, letti e molto apprezzati, sia articoli lunghi che articoli corti. È la realtà dei fatti. E allora??

Il dilemma di Google: SEO o non SEO, questo è il problema!

Purtroppo, questi “avvenimenti” confondono e si tramutano in dubbi, soprattutto per noi che scriviamo. Poi arriva Yoast con il suo semaforo e fa il resto! Allora dobbiamo scrivere poco o scrivere tanto?

La verità è che, semplicemente, dobbiamo scrivere e lasciar andare le idee.

Naturalmente, se scriviamo per il sito di qualcun altro o se non abbiamo il “diritto” di scegliere quanto scrivere, dobbiamo certamente cercare di rispettare le “norme” della persona per la quale scriviamo.

Tuttavia, quando è possibile, spiegare che quel determinato articolo merita 1000 parole invece che 400 (anche perché in caso contrario potrebbe “non dire nulla o non dire abbastanza” o perdere di valore e qualità) è sempre una buona idea, ma non è detto che funzioni.

Per come la vedo io, ogni articolo ha la sua lunghezza: bisognerebbe lasciarsi andare quando abbiamo molte cose utili da dire e da condividere, quando sappiamo esattamente di cosa stiamo parlando, e quando effettivamente c’è qualcosa o tanto da dire. In caso contrario, dilungarsi non è mai una buona idea.

D’altra parte, “stringere” un argomento che invece ha bisogno di “più parole” è sbagliato: l’articolo perde appunto di valore, le informazioni non vengono date come si deve, il lettore non trova le sue risposte… non è soddisfatto e addio fidelizzazione e/o conversione, vendita, iscrizione, etc…

Quindi NON c’è una regola ben precisa.

La quantità di parole non fa sempre la qualità e noi dobbiamo decisamente puntare ad elevati livelli di qualità, a prescindere dal numero di parole.

Dobbiamo seguire la SEO, ma non troppo alla “lettera”, e non dobbiamo far sì che la Search Engine Optimization diventi un’ossessione capace di ostacolare od offuscare il valore dei nostri scritti.

Perciò, scrivi e parla con i tuoi lettori.

Parla quanto puoi, senza esagerare con le parole chiave, senza limitarti quando hai altro d’importante da dire e senza ammutolire la tua personalità. Ovviamente, non scrivere troppo quando non hai nient’altro da dire e nient’altro che valga la pena di essere scritto.

A volte…

(Ricordi?)

Ogni articolo ha la sua lunghezza! E non sarà di certo un semaforo Yoast a fermare la tua creatività!

Se poi ti senti “limitato/a” dalle persone per cui scrivi, non dimenticare che a volte, scrivere solo per te è la miglior cura per tutti i mali da SEO. Non a caso, esistono i blog personali!



Lascia un commento o condividi una tua opinione!