Facebook e la perdita degli utenti under 25

Facebook e la perdita degli utenti under 25

Certamente, Facebook è uno dei social più amati al mondo. Fino a qualche tempo fa era IL social più amato al mondo, non è vero? Tuttavia, le cose stanno cambiando. Ovviamente, niente di drastico ma, con il successo di Instagram, gli utenti della piattaforma di Mark Zuckerberg non sono più gli stessi. Perciò, attenzione alle campagne di advertising: potresti buttare via soldi e non trovare più il tuo target. Ecco cosa dovresti sapere.

Le statistiche parlano chiaro

Secondo una ricerca di eMarketer, già nel 2017, Facebook ha registrato una perdita di ben 2,8 milioni di utenti sotto i 25 anni. Non hanno cancellato il loro profilo, ma hanno smesso di interagire e di connettersi con frequenza. Le previsioni per quest’anno non annunciano miglioramenti e, al contrario, parlano di un ulteriore perdita di giovani che…  preferiscono Instagram.

Nello specifico, è stato registrato che l’affluenza sul social network da parte degli iscritti tra i 13 e i 17 anni è calata del 9,9% durante il 2017, concretizzandosi in una perdita di 1,4 milioni di utenti regolarmente attivi. Considerando anche la fascia successiva, dai 18 ai 25 anni, Facebook avrebbe perso circa 2,8 milioni iscritti under 25 solamente negli Stati Uniti.

Anche in Italia, altre statistiche hanno dimostrato che gli under 25 passano molto più tempo su Instagram e YouTube. In generale, tra i 18 e i 34 anni, i giovani si iscrivono su più di una piattaforma sociale: da 1 a 7. Ovviamente, considerando che la maggior parte degli accessi verranno effettuati sulla piattaforma preferita, gli altri social finiscono decisamente per restare in disparte. Ad ogni modo, secondo le previsioni di eMarketer, nel 2018, Facebook perderà altri 2,1 milioni di utenti sotto i 25 anni.

Dov’è il tuo target di riferimento? Dove sono i tuoi lettori e/o clienti?

Nonostante tutto questo, come potrai immaginare, a Mark Zuckerberg poco importa: nel 2012 ha acquistato Instagram per un miliardo di dollari… Pertanto, la maggioranza degli iscritti rimangono “in casa” Facebook Inc.. Questi cambiamenti interessano più a noi e a coloro che usano il web come mezzo di comunicazione e come strumento di marketing.

Perciò, come dicevo prima, attenzione alle campagne di advertising, alla promozione dei tuoi contenuti blog e alla presentazione di prodotti e/o servizi: se il tuo target è under 25, punta di più su Instagram. Se invece è compreso tra i 18 e i 34 anni, usa sia Facebook che il social di photo sharing e presta attenzione ai risultati. Il monitoraggio e il social listening ti permetteranno di capire tutto quello che hai bisogno di sapere per ottimizzare le tue strategie di social media marketing.

 



Lascia un commento o condividi una tua opinione!